giovedì 12 luglio 2007

C'era un bambino in carrozzella

Papà, c'era un bambino in carrozzella
nun moveva le braccia
e co' la faccia
guardava sempre verso su' sorella
Papà, perchè è così?
- Mah! Nun te lo so dì!
Forse li genitori hanno sbajatoquanno l'hanno comprato.
- Perchè, quanno se compreno i neonati,
se po' sceje tra i sani e l'ammalati?
Embè! 'Na vorta no, nun se poteva,
ma ora, co' la scienza che ce sta
un gran sacco di cose se po' fa'!
Papà, si fosse mio quer fratellino,
lo vorrei portà io cor carrozzino.
- Ma chè se' matto? Tu non sai che dici:
questi pe' tutta la vita so' infelici
e, se a scienza così lo consijasse,
mejo falli morì prima de nasce.
- Papà, la scienza che sa tutto,
invece che morì,
perchè no i fa guarì?
E poi quer bimbo era sereno in viso,
co' su' sorella era tutto un sorriso!
A signora qui accanto che cià tutto
ha un vorto tanto triste e così brutto!
- Fio mio... la scienza è un gran calcolatore:
cià a testa grossa, ma je manca er core!

3 commenti:

Amici del Timone ha detto...

Bellissima!!!!
Giovanni

Giorgio Gibertini Jolly ha detto...

grazieeeee Giovanni. Sto risistemando il blog e mi è rispuntata fuori...giaceva li dal 2007 meritava di tornare alla luce, che dici?

agapetòs ha detto...

Meritava eccome!!!
Sempre io, col mio account "normale"

Posta un commento