sabato 26 febbraio 2011

Poesia per i 4 anni di Massimo

Massimo appena nato

Massimo il romano (4 anni) 


Quando uscito dalla doccia 

dopo le cure di mamma 

ti ho visto coi capelli così 

ed il sorriso così 

e quegli occhi lassù 

ho rivisto mia madre 



Somiglianze vicinanze 

profili 
Massimo a 1 anno
frammenti di nonna e nonno 




nel tuo corpo che cresce 

a sguardo fisso verso il mondo 

con cui già fai a cazzotti 

un po’ per gioco 

un po’ per….

Quattro anni fa 

ci ricordasti la regola del 26 

e Mauro ti guardava nella culla 

Massimo 2 anni
ignaro che presto 

ti avrebbe ceduto il testimone 

nell’accogliere Matteo 

che giungeva per essere il più piccolo 



Riccio di inverno 

amore nostro tutto l’anno 

ripercorro il tempo con le tue foto 

e sorrido 

al come siamo cresciuti assieme 

unita famiglia 

con mamma Sara prima regista 

voi tre angioletti 

ed io che mi sento 

inadatto spettatore 

perché troppo alto è il dono della paternità 

per sentirsene pienamente 

protagonisti. 



Quattro anni 

massimo 3 anni
e non sai ancora 

se sei piccolo o grande 

nei discorso che fai 

prima di dormire 

e per i quali mai rinuncerei 

questa notte che viene 



Il tuo sorriso che c’è sempre Massimo 

non nasconderlo mai 

perché il mondo intero se ne deve innamorare 

e lo devi restituire al prossimo 

perché ti è stato donato 



Quell’esuberanza nel fare 

conservala sempre 

ed impara a convogliarla 

per il bene tuo e degli altri 

e crollami ancora sfinito di sonno 

tra le braccia 

dopo che hai percorso le strade di Roma 

e cantato il suo Inno 



Tu si che sei proprio figlio di questa città 

e le tue prime parole 

sono state anche per lei 

col suo tipico accento 

che stenta ad essere il mio 
Massimo fratello più grande
ma sicuramente sarà il tuo 



Figlio mio 

che bello averti 

da quattro anni 

e sembra da sempre 

perché non riesco a pensare 

e nemmeno a ricordare 

una vita senza voi 



Babbo Giorgio 26 febbraio 2011 



4 commenti:

Anonimo ha detto...

Molto bella e vera, poeta!!!!

Giorgio Gibertini Jolly ha detto...

Grazie...anonimo

Cristina ha detto...

Molto commovente e profonda, colpisce nel cuore e fà molta tenerezza questo nuovo amore. Si vede che quello che hai scritto arriva dall'anima e dalla tenerezza. Ciao Cri : )

Giorgio Gibertini Jolly ha detto...

grazie Cristina....

Posta un commento