giovedì 24 novembre 2011

Digitale terrestre non ti sopporto: voglio un extraterrestre

Non so voi ma da quando c'è in funzione il Digitale terrestre vedo malissimo tutti i principali canali ma vedo benissimo un sacco di Rete Sole, Primarete, vendite di divani, gioielli, cartomanti e fattucchiere di ogni genere e canali di cui non me ne è mai fregato niente e potevo continuare a vivere benissimo anche senza. Succede cos' anche nel resto d'Italia?
Vi prego, ditemelo perché non vorrei essere l'unico fortunato di Roma ad averci perso, soldi soprattutto, col passaggio al digitale terrestre.
O succede solo dalle mie parti, quartiere Boccea?
C'è qualcuno di Roma, vi prego, batta un colpa, mi dica che a Tor di Quinto va meglio e che a Casalotti Minzolini del Tg1 è come se ce l'avessi ospite in casa seduto a cena.
Odio il digitale e chi l'ha proposto anche se non ricordo chi è stato.
Penso che sia stata un'altra delle fregature della nostra epoca. Far comprare una scatolina piccola piccola, o solo una presa scart, con ingresso Antenna.
In pratica prima l'antenna andava direttamente nel televisore, ora deve passare da questo aggeggio, ma siamo sicuri che non è una limitazione in più?
Le televisioni di nuova generazione poi hanno già tutto incorporato: siamo sicuri? Od è una finta?
Vi prego, amici che ci leggete con cura ed attenzione, ditemi che anche dalle vostre parti è così, che non sono la sola vittima del digitale terrestre, e non sono l'unico a desiderare ET, l'extraterreste, che mi porti via sulla sua bicicletta.
Vi sono ancora zone dell'Italia in cui il digitale non è arrivato. Per esempio nelle Marche in provincia di Ascoli Piceno ancora si vedono i vecchi canali con le vecchie televisioni...e tutto funziona a meraviglia!
Domani provo a chiamare il numero verde anche se mi fa molto "pensionato in difficoltà". Sarà un segno della carta d'identità che ingiallisce?
Digitale terrestre: sintonizzarti è come fare una campestre!
Giorgio Gibertini Jolly su Frews

2 commenti:

John R. D'Orazio ha detto...

Per il primo annetto c'erano continue difficoltà con i canali che cambiavano frequenza in continuazione e bisognava ri-aggiornare continuamente l'elenco canali... Molti vecchietti (ma non solo!) non ci capivano niente. Chi lo capiva comunque perdeva la pazienza. Adesso finalmente si è un po' stabilizzato il mio Samsung che ha il decoder integrato, ma l'aggeggio da due soldi che teniamo in refettorio semplicemente non va, ha sempre doppi canali o canali che condividono lo stesso numero! E così non sai più cosa ti trovi sul canale 2,3,4 ecc. o sul 21,22,23 che ogni tanto diventano 35,39,45 o 178,198,20909094 vai a capirci qualcosa...

Giorgio Gibertini Jolly ha detto...

Si hai perfettamente ragione. Le televisioni con digitale incorporato vanno meglio. Quegli aggeggi da venti euro ne valgono 2.

Posta un commento