venerdì 11 novembre 2011

Il vicino di casa di Silvio ovvero la comunicazione ai tempi di internet

Un piccolo cartello concordato e scritto al computer. Due fogli A4 in orizzontale con scritto: "Grazie Silvio!" esposti a Piazza Grazioli 18 presso l'ufficio di una società per cui lavoro ed il giro del mondo, via web, in pochi minuti.
Ci hanno chiamato da tutta Italia ed anche dall'estero, soprattutto chi conosce quel posto, quel balcone. In molti hanno colto il colpo di genio
comunicativo: essere al centro della scena, al posto giusto nel momento giusto, avere un balcone che diventa meglio di un sito internet, di twitter, di facebook, del blog di tutto. Eccoci sulla cresta dell'onda.
In pochi hanno capito l'ironia e l'efficacia del messaggio e tolto il cartello. Ora quel balcone parla. Parla da solo anche col suo silenzio. Quello che doveva dire l'ha detto. Ognuno lo interpreti come vuole. Il messaggio è arrivato. Potevano seguirne anche altri ma tra poche ore le luci della ribalta si sposteranno da Piazza Grazioli 18 ad un'altra abitazione.
Piano piano, lentamente, qui sotto, in questa piazza che per anni ha visto folle di polizia, carabinieri, curiosi, giornalisti, turisti, ritornerà il silenzio e farsi notare sarà più difficile. 
Il balcone ha avuto i suoi 15 minuti!
Il tempo di una lezione magistrale sulla comunicazione oggi.
video



1 commento:

EdoVi ha detto...

Questo elemento mi piace!

Posta un commento